Le birre agricole. Un prodotto tutto naturale.

Le birre prodotte dai soci del COBI nascono con l'uso esclusivo di materie prime naturali: acqua, lieviti, lupo e malto d'orzo (con la possibile l'aggiunta di malto di altri cereali, per alcuni tipi di birra). Contrariamente alle birre prodotte industrialmente, non c'è alcuna aggiunta di cereali a basso costo e non maltati, quali mais o riso, e senza alcun interventi di additivi chimici.

Le birre agrícola sono prodotti naturali anche perché non pastorizzate e non microfiltrate, conservando così al massimo le qualità organolettiche e nutrizionali.

Sono giustamente definite birre agricole, perché realizzate usando prodotti naturali e, in larga parte, i prodotti dei campi coltivati dagli stessi birrifici, o se preferite, dalle stesse aziende agricole.


L'unicità del COBI: dall'orzo, al malto, alla birra.

L'orzo coltivato dai soci del COBI viene da questi conferito nella malteria del Consorzio.

Devono conferire, quantitativamente, almeno il 150% del malto che poi ritireranno. Questo margine, unito alla possibilità di scegliere le produzioni dei diversi agricoltori e delle diverse aree di provenienza, consente di fare un'adeguata selezione destinando alla produzione birraia solo l'orzo migliore, e più adatto a creare i diversi tipi di malto, dai quali si ricavano birre di stile diverso.

La prossima apertura del nuovo impianto di maltazione permetterà di avere una produzione di malto ben superiore alla necessità del 51% di malto autoprodotto indicato per legge.

Questo renderà ancora più "agricola", naturale ed italiana la birra prodotta dai birrifici aderenti al COBI Il malto prodotto dal COBI grazie all'orzo coltivato dai suoi soci potrà inoltre essere commercializzato da altri birrifici artigianali italiani, per una maggiore crescita qualitativa di tutto il movimento della birra di qualità italiana.